pesatevi

La pasta fatta in casa

Si ottiene con questi ingredienti: farina, acqua, uova. L'utilizzo ed il dosaggio di questi ingredienti varia in funzione delle tradizioni regionali e del tipo di pasta che si vuole ottenere.

Per la classica pasta fresca all'uovo della tradizione emiliana le dosi prevedono per ogni 100 gr. di farina, 1 uovo ed eventualmente qualche goccia d'olio extra vergine di oliva per rendere più elastico l'impasto. Naturalmente non dovete aggiungere l'acqua, mentre come farina occorre utilizzare quella di grano tenero del tipo "00", detta anche fior di farina in quanto totalmente priva di crusca.

La pasta fresca di grano duro, caratteristica invece delle regioni dell'Italia meridionale, si realizza con queste dosi: farina di grano tenero e semola di grano duro in pari quantità, impastate con acqua quanto basta, leggermente salata e tiepida.

Partendo da questo potete dare spazio alla vostra inventiva, (farina integrale, farina di grano saraceno, farina di ceci, patate ecc...) oppure aggiungendo altri ingredienti per dare un tocco di colore (pasta nera al nero di seppia, pasta verde agli spinaci, pasta rossa al concentrato di pomodoro, pasta gialla alla zucca , o carota ecc...).

Per fare la pasta fresca in casa ci sono due metodi:

1 ) preparate un impasto con acqua e farina , meglio se integrale, e fate con un mattarello una sfoglia rotonda , più o meno sottile , spolverando di farina e posata su un tovagliolo pulito si lascia asciugare, poi avvolgendo a rotolo la sfoglia viene tagliata secondo gusti , in strisce di circa un centimetro.

 

2 ) preparate un impasto, se volete fare la pasta all'uovo aggiungete un rosso a persona è più elastica e non si rompe, poi avvolgete come nella foto di lato, ma se avete una comoda macchinetta potete fare la sfoglia in vari spessori regolando la manopola a sinistra . E in passaggi successivi infilate le sfoglie rettangolari nelle trafile e otterrete tagliatelle , spaghettini, tonnarelli ecc . Quando l'acqua è bollente si butta la pasta e in pochi minuti viene a galla ed è già cotta. Condite a piacere!


Già le sfoglie rettangolari servono per fare lasagne o cannelloni, ma ripassate come si vede in foto in basso si ottiene subito la pasta larghezza desiderata. Si può preparare per due o tre giorni facendola asciugare e poi conservata in un barattolo coperto con un panno pulito. Deve respirare.

pasta

Attenzione alla creazione di muffe se lasciata per troppo tempo !

impasto


sfoglia


pappardelle 

 

 

 

Pasta lievitata per la Pizza la trovate qui.

 

 

Se state a dieta o dovete dimagrire non esagerate con pasta, pizza , calzoni o pane.
Usate la ciclette un pò di più e smaltirete più in fretta!

torna a ricette

banner